Esistono dei segnali che devono mettere in allarme e far venire qualche dubbio sulla fedeltà del partner? La risposta è affermativa. Le situazioni specifiche cambiano ma è comunque possibile inquadrare i 10 sintomi dell’infedeltà.

I 10 sintomi dell’infedeltà

  1. Telefono spesso occupato o irraggiungibile: il primo sintomo è proprio questo e riguarda un oggetto fondamentale per rimanere in contatto con le persone più importanti della propria vita. Se il partner ha il telefono occupato o lo tiene spento con più frequenza del solito è bene cominciare a sospettare, perché potrebbe essere il segno di una nuova relazione.
  2. Cura eccessiva del proprio aspetto: se vedete che il partner comincia a prendersi cura eccessivamente e all’improvviso del proprio aspetto o che cambia repentinamente abitudini alimentari non trascurate la cosa, che può essere spia di un nuovo interesse sentimentale, con la conseguente voglia di migliorarsi a livello estetico.
  3. Impegni lavorativi improvvisi: un altro sintomo dell’infedeltà da non trascurare riguarda gli impegni lavorativi improvvisi, soprattutto se in luoghi lontani da casa e per più giorni. Non è infatti sempre facile assentarsi da casa senza destare sospetti e il lavoro in questi casi è considerato una soluzione utile a cui fare riferimento.
  4. Drastico cambiamento delle abitudini sessuali: un altro campanello d’allarme riguardante l’infedeltà riguarda i cambiamenti drastici delle abitudini sessuali. Se il partner, in mancanza di problemi di natura medica, rifiuta i rapporti per un lungo lasso di tempo è bene indagare su una sua eventuale relazione extra coniugale.
  5. Cancellazione della cronologia del computer: molti sintomi dell’infedeltà riguardano la tecnologia. Uno dei più importanti è senza dubbio la cancellazione sistematica della cronologia del computer.
  6. Attenzione alle ricevute: se ci si accorge che improvvisamente il partner non lascia più in giro per casa o nelle giacche ricevute e scontrini è bene farsi qualche domanda. Per quale motivo? Perché le ricevute di pagamento di ristoranti e alberghi sono tra i primi indizi utili a scoprire una relazione adulterina, soprattutto se stabile.
  7. Litigi per motivi futili: un ulteriore campanello d’allarme riguarda i litigi per motivi futili. Se è il partner a innescare la situazione d’incomprensione con frequenza è molto probabile che lo faccia per avere un pretesto per uscire di casa senza bisogno di giustificarsi e di dire dove va.
  8. Attenzione al telefono: se il partner tiene il telefono sempre con sé o con il touch screen rivolto costantemente verso il basso – ovviamente in modalità silenziosa – è molto probabile che si stia ingegnando per nascondere le anteprime dei messaggi e delle chiamate in entrata.
  9. Disattenzione e stress: la scelta di condurre una relazione adulterina può portare a un aumento del livello di stress, motivo per cui è bene documentarsi di più se ci si accorge che mantiene per lungo tempo un umore alterato e un atteggiamento disattento.
  10. Eccesso di dettagli: l’ultimo sintomo a cui fare attenzione riguarda l’eccesso di dettagli. Molte volte, con la convinzione di tutelarsi, i partner che tradiscono forniscono informazioni eccessive su dove si trovano e cosa fanno, rischiando spesso di contraddirsi visti i numerosi contenuti chiamati in causa.
I 10 sintomi dell’infedeltà: ecco quali sono