Come si fa a scoprire se tuo marito di tradisce: con investigatore

Come scoprire un tradimento del marito: quali le strategie da adottare? È uno degli eventi più spiacevoli nella vita di una coppia, una delle più offese più gravi al proprio ruolo di fidanzato/a o di marito/moglie: il tradimento. L’ideale – ma forse fino a un certo punto – sarebbe che il traditore confessasse il misfatto, ma ciò accade solo in rari casi.

Dunque, chi nutre qualche sospetto ma non ha alcuna certezza si pone la domanda: come scoprire un tradimento del marito? Le strade sono due: con o senza investigatore

Prima di entrare nel merito propriamente investigativo è necessaria una premessa. Appurare il tradimento è solo l’ultimo capitolo da affrontare. Se pensate che il vostro rapporto di coppia sia soggetto a fragilità e incomprensioni, prima di appurare l’effettivo tradimento è consigliabile il confronto e verificare se non sia lo stesso partner a riconoscere le proprie responsabilità.

Quando un rapporto è compromesso però i coniugi spesso non sono disposti a riconoscere i propri errori, da qui nasce il bisogno di rivolgersi a un professionista delle investigazioni.

Come scoprire un tradimento del marito con un investigatore. Rivolgersi a un investigatore privato e quindi a una agenzia specializzata nelle investigazioni non è molto difficile. Certo, è facile cadere nelle mani degli impostori. Anche perché l’investigazione, almeno in questo ambito, è regolamentata in modo stringente e deve procedere da alcune autorizzazioni istituzionali.

Nello specifico, il professionista deve essere autorizzato dall’Ufficio territorio del Governo. Lo scopo è prevenire il rischio di non utilizzabilità delle prove e di incorrere nella violazione elle leggi. L’autorizzazione a monte, infatti, giunge dal Garante della Privacy, il quale regola il trattamento dei dati personali e il diritto alla riservatezza, chiaramente implicati in ambito investigativo.

Il ricorso al detective rappresenta sicuramente una soluzione definitiva, dal momento che vengono chiamate in cause competenze specifiche. Tuttavia, si segnala un progresso: costano davvero molto. Il consiglio dunque è di adottare questo procedimento solo in pochi casi: se il sospetto è molto forte, se è necessario raccogliere prove per addebitare la separazione.

Come scoprire l’infedeltà del marito: senza investigatore

I segnali che suggeriscono un tradimento in corso possono essere molteplici, alcuni dei quali possono essere considerati ridondanti rispetto al semplice ma infallibile intuito femminile.

Buona parte degli indizi, però, riguardano il cambio più o meno improvviso di abitudini, soprattutto nell’utilizzo del cellulare e del tempo libero. Esistono, tuttavia, metodi legali ma non moralmente borderline che aiutano a scoprire un tradimento. La maggior parte di questi impone l’uso di tecnologie più o meno all’avanguardia, principalmente di natura informatica.

Tra i software più interessanti, nell’ambito della questione come scoprire un tradimento del marito, spiccano i key logger, che registrano qualsiasi frase venga scritta al pc; l’ideale se si sospetta che a essere galeotto non sia stato “il libro e chi lo scrisse” ma molto più banalmente Facebook.

Esistono anche dei software spia che si installano direttamente sul cellulare (in questo è necessario poterne disporre a piacimento) e che trasmettono a un altro dispositivo tutti gli sms spediti. Molto utili sono anche i rilevatori gps, per monitorare gli spostamenti, e i registratori ad attivazione vocale, per spiare le chiamate e le conversazioni del sospettato.

Come scoprire un tradimento del marito